This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Formula per confrontare l'efficienza dei Pulse col CDB
#1
Ciao a tutti

Ero alla ricerca di un metodo approssimativo per poter misurare l'efficenza di un Pulse usando le informazioni disponibili sul CdB della Yaris.
L'idea era di poter "filmare" diversi Pulse ad accelerazione costante e poter ricavare dal video delle informazioni.

Ecco le grandezze che estrarrei dal video:
C_inst = consumo istantaneo in L%km
T = tempo di aggiornamento consumo istantaneo in secondi (mi aspetto un paio di secondi).
V_lo = velocità indicata di inizio Pulse in Km/h
V_hi = velocità indicata di fine Pulse in Km/h
k_adjv = costante da moltiplicare alla velocità indicata per avere quella reale, ricavabile con una semplice procedura

Da qui mi ricavo la distanza percorsa "S" in metri con questa formula:

S = [ (V_hi^2 - V_lo^2) * T * k_adjv ] / [2 * 3,6 * (V_hi - V_lo)]

ottenuto questo spazio si ottiene una stima dei itri di carburante "L"

L = C_inst * S / 100'000

La prima formula può essere usata anche per stimare lo spazio di un Glide nei casi in cui la decellerazione è abbastanza costante.
Si può stimare il consumo del Pulse e del Glide "C_peg" con questa formula:

C_peg = C_inst * S_pulse / (S_pulse + S_glide).

Per aumentare la precisione dela prima formula, si potrebbero fare i Pulse in modo da cercare di tenere costante sia il consumo istantaneo che l'accelerazione.
L'idea è di unire più aggiornamenti del "C_inst" con uno stesso valore in modo da avere una "T" più grande e un intervallo di velocità più ampio.

Una volta fissate "V_hi" e "V_lo" si possono provare Pulse ad accelerazione costante più veloci o più lenti e valutare quali consumano meno, tanto la distanza percorsa in "Glide" sarebbe sempre la stessa.

Oppure si potrebbero valutare con la stesso tipo di Pulse intervalli di velocità differenti.

Ultima possibilità, conoscendo la massa del veicolo "m", si potrebbe confrontare i litri "L" della seconda formula con la differenza di energia cinetica "E" tra le due velocità:

E = m / 2 * [ (V_hi * k_adjv)^2 - (V_lo * k_adjv)^2 ]

e trovare le situazioni che minimizzano il rapporto "L / E" ...

Oggi ho provato a filmare aluni Pulse costanti con un'altra auto guardando anche i decimi di km parziali, la formula sembra abbastanza buona..

Vediamo se qualcun altro vorrà provare a farsi un po' di queste Censored2 Biggrin2

Buona serata a tutti!
[-] The following 2 users Like MauroneRelax's post:
  • blackivory, Fabio Garzoni
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#2
Blink Blink Blink

Wink_smilie Wink_smilie Wink_smilie Wink_smilie  

Dev Dev Dev Dev
Sun Zeneise, risu reu, strinzu i denti e parlu ceu.
[-] The following 1 user Likes Zeneise's post:
  • blackivory
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#3
(13-12-2017, 11:09 )MauroneRelax Ha scritto: Ciao a tutti

Ecco io mi sono fermato a questo... Biggrin2
A parte gli scherzi bella idea sono curioso di vedere i risultati (i vostri risultati) Thums up
Nessuna notte è tanto lunga da poter impedire al sole di risorgere. 

Auris Hybrid Ts Lounge MY16 TSS + B. P.











Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#4
Ciao Maurone.
Scusa ma la tua formula ha alcune cose che non mi convincono. Dall'esame di fisica è passato moooolto tempo, quindi in prima fase non ne verifico neppure la correttezza matematica. 
Però, devo osservare:
1) scarsa praticità del metodo (difficile fare un filmato del quadro strumenti mentre fai un Pulse, controllando pure le altre condizioni che hai elencato)
2) Con la prima formula calcolo S. Bene, ma se faccio in Pulse abbastanza lungo, S lo leggo direttamente dal trip.
3) Cosa più importante:  C_inst varia in continuo con la velocità !!! Quando do un Pulse ad una determinata posizione del powermeter, do una ben precisa potenza. Questa potenza a 50 km/h equivale ad un preciso consumo, ben diverso da quello a cui equivale a 70 !! Se voglio anche solo provare a tenere fermo questo valore devo per forza variare il carico (aumentandolo) e quindi snaturo il senso stesso della prova.
4) "La prima formula può essere usata anche per stimare lo spazio di un Glide nei casi in cui la decellerazione è abbastanza costante." La decelerazione non può essere mai costante (o meglio potrebbe esserlo, basta solo calcolare la forma geometrica della discesa e farla ricreare appositamente) perchè la resistenza principale (quella aerodinamica)  varia col quadrato della velocità e quindi la forza decelerante ( e quindi non variando la massa, anche il valore  negativo dell'accelerazione) diminuisce costantemente. Tu giustamente hai scritto "abbastanza" ma il problema è che per usare la formula come dici tu, devi inserire la variabile tempo, ma se è una stima, come faccio a conoscere  a priori il tempo ??

Quindi, soprattutto a causa del punto 3, secondo me la formula non è applicabile. 
Consiglio per chi vuole davvero ottenere questo dato 2 modi : 
1) strumentale: compratevi un trasmettitore OBD e cominciate ad usare Hybrid Assistant. Potete vedere i ml di benzina consumati fino a quel momento, quindi basta vedere i valori ad inizio e fine di un Pulse.  
2) pratico, ma meno preciso: cercate di ripetere lo stesso percorso nelle medesime condizioni (so che è difficile), facendo svariati P&G, ed in ogni ripetizione pulsate a diversi valori di potenza. Poi ovviamente confrontate il risultato finale sul CdB

Renato
“Fate domande semplici. Quando anche le risposte che ascoltate sono semplici, ascolterete un buon discorso.”  [A.E.]
“Se lo puoi misurare, lo puoi migliorare.”  [W.T.K.] 

[-] The following 1 user Likes Ranger's post:
  • Yuri
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#5
Maurone, devo essere sincero: mi meraviglia non trovare nelle formule che hai indicato il dato più importante, a mio avviso, per valutare l'efficienza di un Pulse. Non voglio pensare che tu non ci abbia pensato... forse hai dato per scontato un valore preciso senza specificarlo. Parlo del SOC, ovviamente.

Sappiamo tutti che se il SOC è < 60% il sistema ricarica la batteria durante il Pulse. Quindi alcuni cercano di favorire questa ricarica tendendo a renderla più efficiente e prolungata. Altri (come me) cercano di limitarla, ricercando l'efficienza in modo diverso.
Al contrario, se il SOC è > 60% durante il SOC si ha un aiuto elettrico, e qui l'approccio si ribalta: per avere l'efficienza del Pulse occorre utilizzare diverse strategie (Pulse intenso e breve), quindi direi che tutti gli altri parametri (velocità iniziale, finale, consumo istantaneo... che poi andrebbe integrato con il consumo di SOC) andrebbero rivisti. In altre parole, è come se ci volesse una formula diversa per ogni valore (o intervallo significativo) di SOC.
Almeno, per come la vedo io... sempre ammesso che abbia interpretato bene le finalità delle tue formule.
La mia ex Leoncina:

I miei consumi extraurbani con la Auris (da Computer di Bordo).
[-] The following 1 user Likes dfecia's post:
  • Ranger
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#6
Se devo essere sincero, ho notato anch'io la mancanza del parametro SOC, ma siccome penso che Maurone non sia il primo arrivato, avevo dato per scontato che avesse inteso applicare la formula sempre a SOC 60%, cioè al punto di equilibrio.
“Fate domande semplici. Quando anche le risposte che ascoltate sono semplici, ascolterete un buon discorso.”  [A.E.]
“Se lo puoi misurare, lo puoi migliorare.”  [W.T.K.] 

Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#7
Si il SOC non c'è, l'idea é di confrontare diversi Pulse che abbiano in comune lo stesso SOC.
Il caso di SOC al 60% é quello più neutro, quelli maggiori o minori, a seconda che siano più lunghi o più corti possono produrre o prelevare più carica e qundi portare a stati diversi che andrebbero considerato nel confronto.
Però col semplice CdB non si riesce a tracciare anche questo.
Se togliessimo casi limite come 2 tacche o 8 tacche e la durata dei Pulse fossero paragonabili, magari questi effetti li potremmo trascurare..
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#8
(14-12-2017, 10:46 )MauroneRelax Ha scritto: Però col semplice CdB non si riesce a tracciare anche questo.
Se togliessimo casi limite come 2 tacche o 8 tacche e la durata dei Pulse fossero paragonabili, magari questi effetti li potremmo trascurare..

Mi sentirei di dire che già a 5 tacche o a 7, la differenza sia rilevabile anche senza strumenti... e anche il rendimento cambia parecchio.
Poi se vogliamo considerare solo i casi con SOC in equilibrio (ma senza strumenti non lo puoi sapere, la sesta tacca va da 55 a 65%) è diverso, ma è una situazione piuttosto particolare...
La mia ex Leoncina:

I miei consumi extraurbani con la Auris (da Computer di Bordo).
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#9
Da 55% a 65% ovvero tutta la stessa tacca, cambia davvero davvero molto.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#10
Vero, non si sa il valore esatto si SOC in ogni momento, ma per partire dal 60% é semplice, basta fare un tratto con sweetspot prima di ogni prova.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  HSPG - High Speed Pulse and Glide MMARCO 0 1.278 16-04-2017, 10:21
Ultimo messaggio: MMARCO

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)