This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Enel si occupa della e-mobility revolution.
#1
Su Twitter il buon Selidori ha messo in evidenza questo interessante video di ENEL dove e´stato presentato il piano infrastrutture  per la mobilita elettrica, che consentira´al nostro paese di entrare nell´era della e-mobility.





Video originale:   https://www.esmartlife.it/mobilita-elett...aming.html
Thanks given by: selidori
Cita messaggio
Thanks given by: selidori
#2
Sentendo tutta la presentazione e tirando 2 calcoli le cose però non mi tornano molto. Enel dice che una colonnina di potenza media di 20 kw costa all'amministrazione o ad un privato ( che sia azienda o utente singolo ) 7-8 mila euro. Avevo letto che in una città come Milano per far "funzionare" la mobilità elettrica servirebbero almeno 1500 di colonnine per permettere a chi attualmente non può avere un box, supponendo sempre che ogni utente lasci libero la colonnina appena finito di ricaricare. Quindi facendo un rapido conto servirebbero circa 7-8 milioni di euro senza avere comunque la certezza che tutti ne possono usufruire. Con gli stessi soldi si potrebbero tranquillamente costruire 10-15 distributori di h2, a seconda se devono essere costruiti da zero o integrati in quelli esistenti, che anche nella più minima configurazione possono rifornire almeno 2000-3000 auto al giorno. Tenuto conto che con un pieno con i nuovi stack ci fai tranquillamente 600 km e una media di 100 km al giorno un rifornimento lo si può fare ogni 5 giorni. Quindi moltiplicando per le possibili forniture si potrebbe mantenere un parco circolante cittadino di 10-15 mila auto.
La conoscenza non serve a nulla se non viene condivisa.

Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#3
Ma se nessuno o quasi fa auto ad idrogeno non vedo perché Enel debba preoccuparsi di fare tutta questa struttura che dici
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#4
E pure Toyota ha abbandonato l´idrogeno e si orienta verso l´elettrico .....
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#5
In realtà, salvo che non mi siano scappate delle informazioni, la visione di Toyota riguardo la mobilità futura si basa su idrogeno per i mezzi medio grandi e le lunghe percorrenze ed elettrico per le brevi percorrenze e i mezzi medio piccoli.
Certo, ciò vale per i paesi che si adegueranno o permetteranno di andare incontro a tali sviluppi, ma ce ne sono di paesi che hanno già iniziato ad intraprendere tale strada, in Italia invece da come vanno le cose sembra che qualcuno abbia deciso di prenderne una diversa, vedendo il poco che si sta facendo viene infatti da pensare che ci si sia "arresi" ad una mobilità urbana parzialmente elettrica ma cercando al contempo di mantenere quella extraurbana quanto più possibile a combustibili fossili.
Ciao
Simone

La natura e l'ambiente se possibile sempre e comunque prima di tutto... per tutto il resto ci pensano già altri a far sufficienti danni!
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#6
(12-11-2017, 09:14 )luctun Ha scritto: Ma se nessuno o quasi fa auto ad idrogeno non vedo perché Enel debba preoccuparsi di fare tutta questa struttura che dici

Perchè Enel si deve preoccupare? Enel non fa altro che cogliere l'opportunità di vendere l'energia elettrica e fare portafoglio clienti con le auto elettriche. Perchè se non lo fa lei arriverà certamente qualcun altro. Enel giustamente dice : volete vendere auto elettriche ? ok io ve le alimento, anche perchè praticamente non ci "rimette" niente o quasi. Quindi fa leva sugli aspetti ecologici per indurre le amministrazioni ed aziende ad investire in questa mobilità dove tutti mettono in campo i loro modelli, fa pagare circa 2500 euro la colonnina sui 7 mila del suo costo totale dicendo che il resto ce li mette lei, che poi a ben vedere le 2500 euro sono il costo nudo e crudo della colonnina. Quindi Enel si ritrova con il costo effettivo della colonnina già pagato a cui lei aggiunge in ammortamento il costo del loro sviluppo e installazzione, mentre per il loro mantenimento e controllo li pagherà con il loro utilizzo.
Questo aspetto è una cosa, l'altra ed è quella che dicevo è la "posizione" del cliente, ovvero che nonostante questo sforzo chi non ha un box difficilmente potrà far parte di questa mobilità. Chi impegna 20-30 mila euro per non avere la sicurezza di poter sicuramente ricaricare? Anche se ti mettono una colonnina sotto casa come puoi avere la sicurezza di quanti la utilizzeranno o al tuo rientro a casa la trovi libera. E se la trovi libera poi sei costretto a fine carica di lasciare il posto, se no gli altri ? Quindi poi devi cercare un altro parcheggio, se lo trovi. E se arrivi da una serata a mezzanotte ? Poi punti la sveglia per lasciarla libera ? E se la lasci li e poi arriva quello che fa i turni e deve ricaricare ? Queste sono alcune delle milionate di problematiche che in una metropoli possono succedere visto che ormai la differenza tra giorno e la notte non esiste più.
La conoscenza non serve a nulla se non viene condivisa.

[-] The following 1 user Likes hpx's post:
  • dfecia
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#7
(13-11-2017, 02:04 )George Ha scritto: E pure Toyota ha abbandonato l´idrogeno e si orienta verso l´elettrico .....


Toyota non ha abbandonato l'idrogeno, anzi. Sta continuamente partecipando, monetariamente, nei paesi aderenti allo sviluppo e costruzione dei distributori, nello sviluppo della tecnologia finanziando Start Up e università, in progetti reali per mostrare il potenziale della tecnologia. Il progetto del porto di Los Angeles, con il Semi di classe 8, è solo l'ultimo esempio. In Giappone sta addirittura costruendo l'intero villaggio olimpico su questa tecnologia, come i mezzi che trasporteranno gli spettatori.
Toyota si è resa conto che contrariamente di quello che aveva pensato l'interesse delle case concorrenti verso l'elettrico è aumentato e l'interesse verso questa tecnologia da parte dei clienti dovrebbe essere numericamente importante, quindi ha dato un colpo di coda anche a questo settore per non rimanere indietro. Ma se vogliamo vedere bene rispetto ad altre marche non ha presentato nessun progetto realmente producibile, solo concept. Se veramente voleva entrare da protagonista nel settore a quest'ora qualche modello realizzabile doveva presentarlo, poi fa niente se arrivava tra 2-3 anni, ma niente. Ha solo dichiarato che farà auto elettriche, in comune con altre case tra l'altro, e svilupperà batterie a stato solido ma commerciabili solo dal 2022. Non so te, ma a me sembra un programma deboluccio per essere una delle prime case al mondo, rispetto a quello che metteranno in campo gli altri.
La conoscenza non serve a nulla se non viene condivisa.

Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#8
(13-11-2017, 03:48 )valium64 Ha scritto: vedendo il poco che si sta facendo viene infatti da pensare che ci si sia "arresi" ...

L'Italia come al solito sta alla finestra a guardare e arriva quando i giochi sono fatti e le tecnologie ( quelle effettivamente vincenti) già implementate. E' sempre andata così. Da un lato non è male visto che ti permette di non sprecare risorse e investimenti in tecnologie che poi non daranno benefici e di andare a "botta" sicura, dall'altro però rimani indietro tecnologicamente ma del resto abbiamo già perso tutte le aziende che avevamo e quelle rimaste lavorano per gruppi stranieri quindi...
La conoscenza non serve a nulla se non viene condivisa.

Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Alla scoperta della Model 3 con questo video George 80 4.210 15-11-2017, 09:51
Ultimo messaggio: hpx
  Divertente presentazione della Renault ZOE George 1 792 22-07-2017, 10:51
Ultimo messaggio: Poncia
  Video - della guida completamente autonoma di Tesla con Autopilot 2.0 George 39 6.904 25-01-2017, 08:15
Ultimo messaggio: Nicholas
  Novità ricariche Enel Maxwell61 13 1.929 05-01-2017, 04:21
Ultimo messaggio: Carlo A.
  Offerta Enel con Leaf o BMW luctun 8 1.298 02-12-2016, 11:55
Ultimo messaggio: George
  Sono stato alla presentazione della Tesla model X a Bolzano George 6 1.983 21-07-2016, 10:25
Ultimo messaggio: selidori
  4 colonnine Enel Energia in arrivo a Novara alesf76 0 1.402 21-04-2016, 09:35
Ultimo messaggio: alesf76
  Tesla Revolution 2016: in Italia il primo evento dedicato al mondo Tesla George 20 11.712 19-04-2016, 09:04
Ultimo messaggio: George
  Si parla anche della MIRAI nella trasmissione Scala Mercalli George 3 1.272 30-03-2016, 12:38
Ultimo messaggio: arubize
  I problemi della Zoe Carlo A. 31 9.903 22-12-2014, 07:59
Ultimo messaggio: Carlo A.

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)