This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.


Sondaggio: Che alimentazione seguite?
Sono onnivoro con un alto consumo di carne e prodotti animali
Sono onnivoro con un basso consumo di carne e prodotti animali
Sono latto/ovo/vegetariano
Sono pesco/vegetariano
Sono latto/vegetariano
Sono vegetariano
Sono vegano
Sono crudista
Sono fruttariano
[Mostra risultato]
 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Alimentazione e guida ibrida
#11
Finalmente "questa" discussione .

Ho messo pesco-vegetariano perché pesco-vegano non c'è.
Che sarebbe il mio caso.

Se lo ritrovo metto il link della stima di quanta co2 si risparmia, acqua, energia ecc ecc tra alimentarsi in regime onnivoro, vegetariano, vegano ecc....

Sappiate che, a memoria, si è più ecologisti mangiando zero carne che guidando un ibrida .
Solo a regime vegetariano si risparmiano migliaia di litri di acqua ogni giorno .

Purtroppo io personalmente non riesco a essere 100% vegano o vegetariano, son solo 3 anni che ho cambiato regime... il pesce mi piace troppo e una volta ogni 7/10 giorni me lo concedo.
[-] The following 1 user Likes Alien's post:
  • MauroneRelax
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#12
Io sono onnivoro con scarso interesse verso la carne mentre sono molto astratto dai formaggi. In primavera/estate tempo permettendo (a scuola chiusa, altrimenti devo accompagnare la bimba) vado al lavoro a piedi 3+3km, 2 giorni a settimana nuoto 50 vasche (da 25).
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#13
Diventare vegani non è una soluzione sostenibile: siamo in troppi e non c'è abbastanza verdure per tutti. Oltre che ad essere poco salutare per via delle mancanze, vitamina B12 in primis, proteine, ferro, omega3 e iodio.
Non tutta la terra è coltivabile, e dove non si può coltivare, si pascola.

http://www.pbs.org/wgbh/nova/next/earth/...tually-th/
https://www.theguardian.com/global-devel...immy-smith
http://www.express.co.uk/life-style/food...ad-for-you
Yes AKA The Tramp, fiero d'aver creato il Hybrid Synergy Forum con Lily in Agosto 2007 Yes
ChinoisPer chi volesse partecipare ai costi con un contributo, questa è la pagina da seguire. Chinois
SmartassNon fornisco assistenza tramite Messaggi in Privato. Aprite una discussione e vi sarà risposto.Smartass
[-] The following 2 users Like Andrea's post:
  • alkimista53, Uolter
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#14
Concordo : è più sensato mangiare responsabilmente e in modo consapevole.
Dieta equilibrata senza eccessi, facendo attenzione alle intolleranze alimentari dell'individuo che, secondo me, sono quelle che stressano di più il metabolismo.
tamerlano, Fiero di essere membro del Hybrid Synergy Forums dal Aug 2007.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#15
(05-09-2017, 12:37 )Andrea Ha scritto: Diventare vegani non è una soluzione sostenibile: siamo in troppi e non c'è abbastanza verdure per tutti. Oltre che ad essere poco salutare per via delle mancanze, vitamina B12 in primis, proteine, ferro, omega3 e iodio.
Non tutta la terra è coltivabile, e dove non si può coltivare, si pascola.

http://www.pbs.org/wgbh/nova/next/earth/...tually-th/
https://www.theguardian.com/global-devel...immy-smith
http://www.express.co.uk/life-style/food...ad-for-you

Non è proprio così: la maggior parte dei terreni coltivabili serve ad alimentare gli allevamenti.
Allevamenti che consumano molti più prodotti ed acqua,per tacere di energia necessaria alla lavorazione e trasformazione.

Senza allevamenti ce nè a sufficienza per tutta la popolazione e ne avanza pure da rinverdire, risparmiando pure energia e co2 emessa.

Dove possibile, ovviamente... in non tutte le aree è possibile.
[-] The following 1 user Likes Alien's post:
  • MauroneRelax
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#16
(05-09-2017, 12:37 )Andrea Ha scritto: Diventare vegani non è una soluzione sostenibile: siamo in troppi e non c'è abbastanza verdure per tutti. Oltre che ad essere poco salutare per via delle mancanze, vitamina B12 in primis, proteine, ferro, omega3 e iodio.

http://www.pbs.org/wgbh/nova/next/earth/...tually-th/
https://www.theguardian.com/global-devel...immy-smith
http://www.express.co.uk/life-style/food...ad-for-you

Questo non è del tutto corretto. La maggior parte della B12 che assorbi per via animale è addizionata nei mangimi (ergo, puoi addizionarla alla tua dieta vegetariana tanto quanto), inoltre le maggiori organizzazioni mediche mondiali (es. quelle statunitense e canadese) sono concordi nel sostenere che la dieta vegetariana è adatta a qualsiasi età.

La maggior parte dei problemi legati alla dieta vegetariana dipende in realtà da un regime alimentare sregolato, e da poca consapevolezza dei pricipi della nutrizione.

La differenza a livello di pubblico è che quando a qualcuno piglia un'infarto del miocardio non puntiamo il dito sulla dieta onnivora, ma sugl'errori dell'infartato, mentre quando a fare notizia è la malnutrizione di un vegetariano, si fiondano subito tutti sul tipo di dieta  Rolleyes2 (http://veggoanchio.corriere.it/2016/07/0...resh_ce-cp).
[-] The following 1 user Likes johnny99's post:
  • MauroneRelax
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#17
Io sono onnivoro e il problema è che mi piace tutto! Sono passato da un eccessivo consumo di carne e prodotti di derivazione animale ad una consapevole alimentazione. Quello che cerco di fare, nel mio piccolo è di consumare con il minor impatto possibile. Tutte le carni le prendo da macellai che ben conosco legati a piccoli consorzi e realtà che non allevano intensivamente, il costo è più alto e la disponibilità minore e non a piacimento, ma la qualità e la sostenibilità è maggiore e vivendo in paese è più facile. Uguale per uova e il più possibile per derivati. Cerco di non comprare o limitare il più possibile prodotti già preparati industrialmente comprese eventuali salse e di cucinare da me. Per quanto riguarda i prodotti vegetali cerco di comprare i prodotti locali, che oltre a sostenere l'economia dei paesi limitrofi so (grosso modo) come vengono coltivati prediligendo la frutta e verdura di stagione. Uguale per il pesce, oltretutto vivendo a fianco al mare, di prendere il pescato locale o comunque il pescato con impatto minore. Credo che il comprare responsabilmente sia alla base di ogni alimentazione "tradizionale" o vegana che sia.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#18
Avendo un ramo della famiglia affetto da diabete (il mio povero babbo e sua mamma), mi sono abituato ad un regime alimentare tutto particolare. Potremmo definirlo "di sussistenza"... almeno per il metro di giudizio dei miei conterranei (sono un emiliano, con tutto ciò che questo comporta in fatto di cibo!).
Quindi: 2.200 calorie al giorno ed un minimo di 60 minuti, per un minimo di 6/7 km a piedi al giorno. Il mio cane, uno whippet (un tipo di levriero), mi tiene compagnia 4 volte al giorno.
Il consumo di zuccheri è pressoché assente, mentre è esattamente misurato quello di amidi (es.: patate, riso) e carboidrati (pane e pasta).

Mangio carne solo una volta alla settimana (mediamente... festeggio anch'io il Natale!).

Quindi, il grosso del carburante me lo forniscono frutta e verdura. Yes  Senza però eliminare nulla dalla dieta.
Mi sono inserito nel gruppo più numeroso, vedo... quello degli onnivori con uso limitato di carne.

Due note: ero il più rotondo, a scuola, ora sono il più magro (mi sto avvicinando ai 60...). E... il diabete per il momento l'ho evitato! Thums up

Mi permetto di far notare che le scelte di alimentazione e l'ecologia hanno una relazione piuttosto lasca, se vogliamo affrontare il problema in modo scientifico. Mi fermo qui, perché la materia, oltre a prestarsi ad un flame notevole è enorme, poco conosciuta e (credo) nessuno di noi la conosce davvero bene.

--
Ciao!
Stefano
[-] The following 2 users Like Cordy's post:
  • MauroneRelax, Uolter
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#19
Riguardo il discorso della sostenibilità di un alimentazione non dico del tutto vegetariana e vegana ma quantomeno basata su di essa per un minimo del 85-90% non è che non sia sostenibile, anzi, lo sarebbe e eccome, solo uno sfruttamento più consapevole delle risorse che producono le terre ad oggi coltivate sarebbe già sufficiente.
Per consapevole mi riferisco all'evitare gli sprechi legati alla sovra-produzione industriale che ad oggi immette sul mercato almeno un 33% in più di ciò che realmente sarebbe necessario e che va a scadere o lungo la catena distributiva quando non accade direttamente nelle mani del consumatore.
Bisogna tenere poi conto della cattiva abitudine di una grande fetta della popolazione dei paesi sviluppati di consumare quotidianamente molto più cibo di quanto non sia necessario, al quale poi come già citato da altri le immani quantità di acqua, cibo ed energia necessarie ad allevare il bestiame da macello che sono decine e decine di volte superiore rispetto all'apporto nutritivo che da il prodotto finale, prodotto per altro che dovrebbe secondo oramai innumerevoli studi o non esser proprio consumato o consumato pochissimo anche solo per un fattore di salute.
Già solo questi tre fattori alla fine renderebbero la capacità produttiva del pianeta sufficiente a sostenere un umanità vegetariana al 100% o quasi.
Ciao
Simone

La natura e l'ambiente se possibile sempre e comunque prima di tutto... per tutto il resto ci pensano già altri a far sufficienti danni!
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#20
Ah, io ho selezionato onnivoro con basso consumo, perché se quando sono all'estero per lavoro molte volte sono costretto a scendere a compromessi a causa della frequente mancanza di disponibilità presso i ristoranti e gli hotel di pasti completi ed equilibrati a sola base vegetariana è anche vero che quando sono a casa la mia alimentazione è vegetariana quantomeno al 95%, qualche strappo alla regola durante incontri con gli amici o festività in famiglia, e per altro devo dire che da quando sono passato da un alimentazione sregolata e principalmente carnivora ad una quasi totalmente vegetariana anche il mio stato di salute ne ha guadagnato in modo evidente sia sotto il punto di vista di massa che di analisi e minor predisposizione all'ammalarmi.

P.S.
Io già da moltissimi anni avevo eliminato almeno quando non sono in viaggio i prodotti industriali e a casa solo biologico, non raffinato, non edulcorato e quanto più possibile comprando i prodotti grezzi da lavorare, idem per i ristoranti e gli hotel nella vita privata, che vengono scelti in base alle filosofie alimentari ed umane della struttura.
Tra l'alto avendo una moglie che lavora in un erboristeria specializzata in fitoterapia con annesso negozio di alimentazione bio abbiamo vita facile, sia per i prodotti confezionati da loro venduti che quelli freschi che non commerciano direttamente ma sono in contatto con privati e cooperative che rispettano rigorosamente i protocolli di coltivazione e lavorazione biologica.
Ciao
Simone

La natura e l'ambiente se possibile sempre e comunque prima di tutto... per tutto il resto ci pensano già altri a far sufficienti danni!
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Modalità di guida preferita inge77 25 17.564 18-05-2015, 05:03
Ultimo messaggio: Fafifugno
  Stile di guida: come guidate? robikinkela 11 10.372 16-04-2015, 08:26
Ultimo messaggio: jacopo89
  Ibrida in garage o all'aperto? robikinkela 25 14.497 25-01-2015, 02:08
Ultimo messaggio: Ciccio l'Ing
  Per quanti anni intendete tenere la vostra ibrida? robikinkela 45 20.958 21-01-2015, 01:08
Ultimo messaggio: Andrea
  Comprereste un'altra ibrida? Andrea 53 11.837 01-05-2012, 05:56
Ultimo messaggio: Hedonism
  Comprereste un'ibrida senza fronzoli o la scartereste? stratocaster 43 10.568 28-02-2012, 04:19
Ultimo messaggio: presmanno
Its My Birthday! Ho capito -finalmente- che cosa amo della mia ibrida ! Sbibbi 10 7.012 31-10-2011, 02:13
Ultimo messaggio: stratocaster
  Alfa Romeo Ibrida albarca 22 7.891 03-09-2011, 10:47
Ultimo messaggio: selidori
  Quanti amici del forum posseggono un'auto ibrida LucaFisker 41 8.465 04-07-2011, 07:43
Ultimo messaggio: albarca
  Italiani: il 50% spende +1.500, per un'auto ibrida selidori 14 2.729 18-11-2008, 01:49
Ultimo messaggio: Andrea

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)