This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Opel Ampera-elettrica provata da Paolo Attivissimo.
#21
@atomicon, concordo sul fatto che i prezzi sono esagerati.
Però, soprattutto in tema di elettriche pure, ci sono molte occasioni a km 0 oppure di auto dimostrative che hanno un prezzo ben più basso del listino.
Inoltre, se una persona non è pienamente convinta, non può permettersi l'auto nuova al prezzo di listino, oppure vuole toccare con mano pregi e difetti della novità, si può sempre iniziare da un usato.
L'esempio più semplice sono le Renault Zoe a 10mila € o meno  in Francia, strada che molti stanno percorrendo.
Poi se uno vuole l'auto elettrica nuova, ultimo modello, full optional, con batterie da 250 kWh a 20 mila Euro è un sognatore, e va bene così.
Infine, scegliere di acquistare una EV non si fa avendo quale scopo primario la convenienza o i costi di gestione, ma si fa per motivi ben più salutari e per cercare di migliorare, o meglio diminuire lo schifo che ci respiriamo ogni giorno, e per dare un esempio positivo ai figli e alle altre persone che ci circondano
[-] The following 5 users Like roberto72's post:
  • Gianpaolo M., MauroneRelax, sid-b, tamerlano, valium64
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#22
Permettetemi una considerazione personale: si legge spesso che il guaio delle elettriche è il prezzo alto, la poca diffusione delle colonnine di ricarica, la bassa autonomia... tutto vero, ma se penso alle prime automobili uscite avevano, più o meno, le stesse problematiche oltretutto anche l'assistenza era assai carente, la benzina la vendevano nelle drogherie e non era così diffusa per non parlare dell'autonomia e le critiche erano le stesse che si stanno muovendo ora per la trazione elettrica, mi sembra che questo sia un processo normale di un nuovo modo di spostarsi, bisogna dargli tempo.
L'auto endotermica ha avuto una grossa diffusione dopo l'uscita della 500 e della 600 e/o similari, fino ad allora non era certo per tutti e la rete di distributori (in Italia) ha avuto una larga diffusione in circa 30 anni.
Piuttosto, la cosa che mi inquieta di più, è l'uso della manodopera minorile per estrarre cobalto, litio e altri minerali ad uso delle batterie.

Saluti
Chi non sorride non è una persona seria. ( Frederic Chopin)
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#23
Ciao roberto72. Io penso che la tesla abbia un prezzo giusto perché la sua competitor é la Maserati ghibli ed auto di quel livello. Se parliamo della Leaf, il target é la Yaris. Siamo d'accordo che l'auto elettrica possa costare un po' in più ma non puoi fare il confronto elettrica usata vs ibrida nuova. Se il consumatore vuole comprare un'auto usata é libero di farlo ma io parlo del prezzo del nuovo.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#24
Io penso che se consideri la Leaf al pari della Yaris non è per nulla corretto, perché parliamo di due segmenti diversi.
Comunque io facevo un discorso generico dell'esagerato costo delle auto, ed in particolare delle PHEV e delle EV. Se consideri infatti il costo nuovo di una Smart EV o di una I3 siamo a livelli assurdi, almeno secondo me, se confrontato ad auto di pari categoria non EV.
Poi non volevo confrontare nuove di un tipo con usate di un altro, ma semplicemente ribadire che un nuovo modo di vedere e affrontare la vita, come la scelta di non emettere più alcunché dall'auto, se solo si vuole, si può fare benissimo, a prescindere da prezzi di listino, strutture di ricarica, autonomia, optional o estetica.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#25
Beh il confronto non è totalmente errato: la Leaf è un segmento C ma alla fine ha rifiniture e dotazioni a malapena da segmento B.
La Zoe è proprio segmento B.
Come prezzi chiaramente non ci siamo proprio, anche se come dicevamo c'è anche altro oltre al prezzo.

Diciamo che l'approccio di Tesla, a mio parere, è molto più sensato.
Per forza di cose, a causa del costo della batteria e dei processi produttivi non ancora su larga scala, le prime elettriche sarebbero dovute costare tanto. Quindi Tesla è partita subito con un segmento compatibile al prezzo finale in modo da giustificarlo (infatti in alcuni frangenti, optional esclusi, è quasi "comparabile" con tedesche o altre marchi di alta gamma).
Poi, come ha specificato il fondatore Elon Musk, queste auto finanzieranno le auto più a "basso prezzo" per attaccare tutti i mercati.

La recensione di Attivissimo mette in evidenza 2 cose importanti:
- l'auto elettrica è divertente da guidare, sembrerà strano ma per la maggior parte delle persone l'auto elettrica è lenta, quando invece è totalmente il contrario.
- Questa Ampera è un'auto normalissima, questo potrebbe tranquillizzare molti, oltre ad avere un'estetica normalissima.

Anche lei purtroppo costa.
A mio parere ora che le batterie hanno raddoppiato la capacità grazie alla recente innovazione di LG e dato che probabilmente lo faranno in futuro, bisognerebbe tenere a vendita auto con batterie ridotte a ridotto prezzo, molto ridotto.
Ancora oggi una EV pura con tantissima autonomia ha un prezzo improponibile ma è molto adatta come seconda auto di famiglia.
Le seconde auto di famiglia non fanno mai viaggi lunghi e fanno spesso percorsi cittadini, che l'autonomia sia di 300 km o di 150 km cambia poco, la notte si tiene in garage a riposare e a caricarsi, pure con il 3Kw classico, per recuperare in 6/7 ore quei 50 km che si saranno fatti durante la giornata.
Ci fosse una EV pura o una plug in a prezzi veramente popolari (sui 15 mila massimo) anche con autonomia ridotta di 100 km effettivi (ben sufficienti a coprire i 50 km di percorso medio giornaliero) io la comprerei oggi stesso per la mia futura moglie e la userei anche io quando è inutilizzata.
Per ora non è possibile ma forse in futuro chissà.
Auris TS Hybrid 2015 con impianto a metano
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#26
Beh, 15 mila euro mi pare perfino sotto il costo di un'auto di quel segmento a pari allestimento. Considera sempre il cambio automatico... quanto costa un'automatica a benzina tradizionale? Difficile di meno...
Per una plugin, poi, mi pare totalmente irrealistico aspettarsi quel prezzo.
La mia ex Leoncina:

I miei consumi extraurbani con la Auris (da Computer di Bordo).
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#27
Parlo di prezzi chiavi in mano scontati, per una seconda auto che fa pochi km.
Chiaro che poi di listino costerebbero di più, ma attualmente chiavi in mano una ibrida si avvicina a quel prezzo, una semplice benzina sta pure sotto.
Si trovano metano e GPL a 12'000 euro, anche lì c'è il costo dell'impianto, "semplici benzina" costano anche 10'000 euro.
Chiaramente è semplicemente un sogno attualmente. 

Penso che comunque l'auto elettrica pura dovrebbe puntare sul segmento seconda auto, dato che riuscire a fare un'auto pronta per tutto (grande autonomia, grande spazio, ecc.) è decisamente costoso.
Auris TS Hybrid 2015 con impianto a metano
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#28
Secondo me un'auto segmento B elettrica per stare sul mercato deve costare sui 21-22 mila euro e deve avere un'autonomia reale di 300 km e deve potersi ricaricare a casa in 5-6 ore. Sugli optional bisogna ricordare che il cambio automatico di una tradizionale costa di più di quello di una elettrica semplicemente perché quest'ultima non ha cambio. I costi dell'elettrica si concentrano soprattutto sulla batteria. Io avevo pensato anche al twizy ma ha secondo me costi proibitivi sia in termini di prezzo di acquisto che di noleggio delle batterie. Poi c'è da dire anche che i consumatori non sono educati nelle scelte delle auto da acquistare. Per dire la mia situazione, dovendo acquistare la prima auto dopo averne usata una a metano per oltre un decennio, feci il giro di tutte le concessionarie e oltre al diesel c'era praticamente il benzina classico e solo poche marche offrivano Gpl o metano a prezzi molto più alti dei benzina tradizionali. Poi per puro caso scoprii l'ibrido perché pensavo che l'ibrido fosse solo prius e solo oltre i 30 mila € e non credevo che il sistema fosse così evoluto. Immaginavo che l'ibrido non fosse altro che un benzina tradizionale con una spinta elettrica supplementare. Tutto ciò serve solo a spiegare la necessità che tutti noi dobbiamo essere più informati ma anche il fatto che i prezzi siano alla portata. Oggi una Yaris ibrida, per dire, ha un prezzo molto più concorrenziale di una panda a Gpl o metano e sta 30 anni avanti. Una famiglia media oggi non può permettersi di comprare una seconda auto che costi 30 mila euro e che ha poca autonomia.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#29
A livello di costi, non bisogna a mio avviso confrontare un'elettrica con una automatica tradizionale. L' elettrica è "automatica" perché non ha bisogno di cambio e frizione, mentre una vettura tradizionale è obbligata ad avere un cambio. Quindi, oltre alla maggiore semplicità, in questo caso l'auto elettrica dovrebbe consentire un risparmio di costo.
NickM, proud to be a member of Hybrid Synergy Forum since Jul 2009.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#30
(15-08-2017, 06:36 )pepo154 Ha scritto: Beh il confronto non è totalmente errato: la Leaf è un segmento C ma alla fine ha rifiniture e dotazioni a malapena da segmento B.

 la notte si tiene in garage a riposare e a caricarsi, pure con il 3Kw classico, per recuperare in 6/7 ore quei 50 km che si saranno fatti durante la giornata.

Penso che prima di parlare di una cosa con cognizione di causa bisognerebbe averla prima sperimentata in prima persona.
Quelle che hai scritto sono due frasi totalmente sbagliate.....che mi fanno intuire che non sei mai salito su una Leaf, o forse solo da fermo, e che sicuramente non l'hai mai provata per più di qualche ora.
Essendo questo comunque un thread sulla Opel Ampera-E passo e chiudo.
[-] The following 1 user Likes roberto72's post:
  • Gianpaolo M.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Parte la mia caccia all'elettrica luctun 89 8.608 12-08-2017, 07:25
Ultimo messaggio: roberto72
  Auto elettrica solare Sion, debutto sul mercato entro il 2018 - GreenStyle berna7 15 3.255 27-07-2017, 03:20
Ultimo messaggio: Battery Drain
  Fiat 500 elettrica anche in Italia George 10 2.017 24-04-2017, 09:03
Ultimo messaggio: Nicholas
  Un altro passo avanti verso la mobilita´elettrica in Alto Adige George 1 1.183 03-03-2017, 12:42
Ultimo messaggio: George
  Ma dove va il futuro dell' auto elettrica connessa? George 0 1.006 15-02-2017, 11:06
Ultimo messaggio: George
  Si parla di incentivi per l' auto elettrica anche in Italia George 12 3.834 07-06-2016, 09:39
Ultimo messaggio: Zotto
  Sarebbe questa l'elettrica del futuro ? hpx 140 11.932 10-04-2016, 09:57
Ultimo messaggio: valium64
  Ho prenotato una Model 3 - interessante articolo di Paolo Attivissimo George 0 1.132 04-04-2016, 12:50
Ultimo messaggio: George
  Come si guida un'auto elettrica? dfecia 31 12.296 14-01-2016, 08:23
Ultimo messaggio: mito1960
  Convegno su auto elettrica ad Iperportello il 21 nov 2015 Carlo A. 1 1.993 17-11-2015, 10:39
Ultimo messaggio: selidori

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)