This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Auris 2018 plug-in
#11
Per l'idrogeno è un'altra storia. I tempi sono molto più lunghi, nel frattempo toyota potrebbe venderne qualche milione di plug-in. Basta vedere sia in Norvegia che viene soprannominata patria delle elettriche, che FCA. E' bastato introdurre qualche modello di plug-in che il mercato norvegese si è capovoltato, prima le elettriche pure si attestavano sul 20% del nuovoi, adesso sfiorano il 40% ma di elettriche pure si raggiunge il 17-19% il resto sono plug-in. FCA invece per il suo van Pacifica vuole adottare la dicitura plug-in solo in California, altro paese "elettrico", mentre per il resto delgi stati americani la dicitura non compare perchè "allontanerebbe" i potenziali clienti che a detta della società sono ancora molto dubbiosi su auto con batterie e non si fidano, quindio meglio convicerli in concessionaria... almeno vengono a vederla... Quindi riassumento le plug-in tra pochissimo faranno la perte del leone e starne fuori sarebbe un grave errore per il semplice motivo che la storia insegna che l'uomo non ha mai saltato un "passaggio" (un po come nell'evoluzione naturale non siamo passati direttamente dalla scimmia all'uomo di oggi), ovvero spremuto tutto quello che si può del termico si passerà all'ibrido di massa, al plug-in-, e poi si giocherà tra elettrico puro e idrogeno visto che per l'epoca (5-6 anni) di distributori ce ne saranno di disponibili.
La conoscenza non serve a nulla se non viene condivisa.

Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#12
http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/201...fresh_ce=1

Per quanto riguarda l'Auris plug-in una domanda: se voi foste a capo delle strategie commerciali Toyota la promuovereste? Io non lo farei perchè l'investimento in termini di spesa probabilmente non sarebbe proficuo. A parte il fatto che ucciderebbe la Prius Prime, quanto costerebbe la sua copia ridotta? Certamente troppo per renderla un buon investimento. Alcune tecnologie, come la plug-in, vengono prima sperimentate sul modello faro del marchio (qual'è la Prius nel caso di Toyota) poi, semmai, implementate sul resto della gamma. Parliamo poi di Toyota che , è risaputo, per filosofia si muove in maniera molto oculata sul mercato; vedi lo scarso utilizzo di batterie al litio in favore delle più affidabili NiMH. Figuriamoci il plug-in...  Smile
Keep calm and drive slowly 
[-] The following 2 users Like robikinkela's post:
  • dfecia, Prius64
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#13
(22-07-2017, 10:15 )hpx Ha scritto: Quindi riassumento le plug-in tra pochissimo faranno la perte del leone e starne fuori sarebbe un grave errore ...

Secondo me non è così, perchè se è vero che le plugin permettono proclami e consumi dichiarati oltre il limite della fisica, quindi slogan ad effetto... ma chi le deve comprare in genere si informa prima. La maggior parte dei clienti, attualmente, non possono ricaricare l'auto, o non sono disposti a cambiare così tanto le proprie abitudini al punto da usare le poche colonnine pubbliche esistenti. Quindi, appurato questo, apprezzeranno maggiormente un ibrida non plugin... e le plugin resteranno un mercato di nicchia, per chi può ricaricare innanzitutto...
La mia ex Leoncina:

I miei consumi extraurbani con la Auris (da Computer di Bordo).
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#14
Mah, io una Auris PHEV la avrei comprata al volo, e calcolando le celle che potrebbero stare sotto il pianale della TS non sarebbe malaccio neanche a autonomia.
Col vantaggio che con una PHEV puoi caricare a casa la sera o il giorno in ufficio e sfruttarne il vantaggio, ma se non riesci poco male e giri con un normale HSD con però la possibilità di rigenerare molto di più.
Il problema sta nel fatto che effettivamente porterebbe via mercato alla Prius PHEV, che già ad ora è purtroppo molto magro, ma che il mercato sia più predisposto ad un ibrido base anzi che al plug-in non so quanto rispecchi la realtà, penso in realtà che sì le due tipologie si dividerebbero la fascia magari facendosi internamente della concorrenza, ma al contempo andrebbero a rubare anche un po' di clienti anche al mercato delle vetture non ibride di coloro che magari vorrebbero un EV puro ma per costi e autonomie decidono di abbandonare.
Poi son tutte congetture, ma io se fossi in Toyota ci proverei perché la Prius PHEV a causa di costi e spazi è stupenda ma non per tutti, anche se probabilmente in Toyota decideranno invece di continuare sulla strada attuale.
Ciao
Simone

La natura e l'ambiente se possibile sempre e comunque prima di tutto... per tutto il resto ci pensano già altri a far sufficienti danni!
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#15
(21-07-2017, 12:20 )dfecia Ha scritto: Sono pronto ad essere smentito dai fatti, ma credo proprio che la Auris non si presti ad una versione plugin, nè per ragioni tecniche (spazio e peso) sia per ragioni commerciali (ci sarebbe lo stesso sovrepprezzo da pagare che ora c'è tra la Prime e la V4, il che porterebbe la Auris fuori mercato presumo).
Francamente dubito che verrà mai proposta in tale versione...

Lo spazio non lo vedo un gran problema sia sulla versione hatchback che TS, considerando che VW ha messo un plug-in sia su golf che sulla poco più spaziosa A3 Sportback.
Io credo che non la produrranno solamente per un problema di costi troppo elevati per un'auto del segmento C.
Le "concorrenti" del gruppo VW costano in maniera spropositata e mi sembra di aver visto (e non sono neanche troppo sicuro che fossero le plug-in) solamente una GTE e una E-tron in giro...

Al momento secondo me le plug-in non hanno alcun vantaggio rispetto alle ibride normali. La differenza di costo è notevole e non è sufficientemente compensata da un minor consumo, che non è poi così miracoloso... 
E dubito pure che chi compra una plug-in si metta tutte le sere a ricaricarla in garage solo per farsi 40km in elettrico: prendi la presa, apri il coperchio, attacchi la presa, la mattina stacchi la presa, chiudi il coperchio, riponi la presa, ti scordi degli ultimi tre passaggi e parti con la presa attaccata e fai un casino (ma immagino che ti avvisi), di notte fa un temporale con fulmini e ti svegli solo per staccare l'auto dalla presa... troppa fatica dai!  Biggrin2
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#16
Secondo non “vedete” il tutto da un punto di vista globale. Primo, complice anche il diesel-gate le norme nei paesi che contano (per Toyota) le norme si stanno stringendo ad una velocità maggiore, basta vedere i miliardi per progetti elettrici messi sul piatto dai “galeotti” marchi tedeschi e Toyota se vuole rimanere in cima non può avere un’offerta povera. Infatti la Prius in california dove vendeva forte è in continuo calo. Secondo, in continuo calo è il costo delle batterie, se prima si parlava di 200-250 dollari al kwh  tra un paio di anni quando Tesla-Panasonic, LG-Chem (per questi già ora), Daimler, Vag, sforneranno batterie a moltitudine dalle loro fabbriche il costo è previsto intorno ai 100 dollari, quindi con mille dollari ci si potrà dotare di una batteria che di km in elettrico puro ne farà almeno 60-70. Terzo, ed è l’aspetto più rilevante, Toyota ha diffuso il proprio piano di abbattere il 90% delle proprie emissioni entro il 2050, che sembra una trovata di marketing e lontana nel tempo ma non è cosi. Sotto trovate un anticipo del grafico e una loro dichiarazione, il link (in giapponese) è molto esaustivo. Quindi per rivoluzionare la loro sterminata intera produzione serve tempo, vuol dire che già ora o tra poco dovranno aggiornare i modelli che li porteranno a tale obiettivo, è impensabile che si sveglino nell’ultimo decennio. Il modo più semplice sarà “ibridizzare” l’intera produzione e elettrificare (plug-in) i modelli più popolari, poi se aggiungiamo le Fcv e gli elettrici puri il cerchio si chiude.   




Toyota dichiara:

“Toyota si è prefissa l'obiettivo di raggiungere entro il 2050 una riduzione del 90% nelle nuove emissioni CO2 rispetto al 2010. Verso questo obiettivo, Toyota lancerà la tecnologia che ha sviluppato nel settore dei veicoli ibridi, adattandola a veicoli ibridi plug-in e a celle a combustibile e veicoli elettrici, che non generano emissioni di CO2. Toyota è impegnata ad accelerare ulteriormente le iniziative verso lo sviluppo e la diffusione di veicoli ibridi e altre eco-auto.


http://www.toyota.co.jp/jpn/sustainability/environment/challenge2050/6challenges/#ch1
La conoscenza non serve a nulla se non viene condivisa.

[-] The following 1 user Likes hpx's post:
  • Nicholas
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#17
(22-07-2017, 10:26 )dfecia Ha scritto: La maggior parte dei clienti, attualmente, non possono ricaricare l'auto, o non sono disposti a cambiare così tanto le proprie abitudini al punto da usare le poche colonnine pubbliche esistenti.

Infatti le plug-in sono pensate sopratutto per chi non ha una presa nel box visto che possono contare sul termico.  E' comunque un controsenso se non usi la batteria, come dice Toyoda, perché si portano dietro un peso maggiore inquinando di più, a meno che il percorso abituale è sotto i 40 km o usi la carica come ibrido. Il plug-in per una HSD è molto più sensato. Anche se oggi trovare una colonnina è più semplice come nei supermercati o nei centri commerciali.
La conoscenza non serve a nulla se non viene condivisa.

Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#18
La mia auris compie 4 anni a settembre, con 70k km, e tranne tagliandi e carburante non ho sostenuto altre spese, neppure una lampadina bruciata, e' presto per cambiarla.
Le motivazioni che mi porteranno fra qualche anno ad orientarmi verso una plug in , non sono economiche, anche se diminuira'  il costo delle batterie, ritengo che la convenienza economica sia difficile da raggiungere,  la personale mia motivazione sara' quella di minore mio personale impatto ambientale, e sopratutto una parziale indipendenza dai paesi maggiori produttori di petrolio, e dalle multinazionali della catena di raffinazione distribuzione degli idrocarburi, (soggetti che mi stanno particolarmente sullo stomaco e mi duole ingrassare) alla luce della possibilita' di ricaricare con fotovoltaico, con tratte giornaliere non superiori ai 70 km, limite che spero le plug in possano raggiungere in qualche anno.
Ulteriore motivazione: Tutti consideriamo lo status quo dei prezzi delle materie prime, combustibili, in particolare abbastanza stabili, con enorme cresta fatta dallo stato, e disponibilita' sempre elevata. Se pensiamo però a qualche fattaccio che possa capitare a dimensione internazionale, tale da creare una situazione analoga o peggiore a quella seguita alla guerra del Kippur, 1973, con razionamenti, difficolta' a reperire carburante, domeniche a piedi, evento che ritengo possibile, visto il peso specifico dei neuroni dei maggiori leader al governo in diverse nazioni al momento, ebbene essere parzialmente indipendente ricaricandomi, può fare la differenza tra muoversi e stare a casa.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#19
Sicuramente la scelta di un ibrida plugin non è dettata solo dalle esigenze del risparmio ma bensì da una coscienza ecologica un po' più marcata del normale.... Sono entrato nel mondo delle ibride Toyota un anno e mezzo fa prima con gli Yaris e poco dopo con Auris TS... Molto presto ora per cambiarle ma se devo essere sincero un'idea sulla mia prossima auto ce l'ho già e purtroppo non sarà una Toyota perché non risponde alle mie esigenze non proponendomi una plugin tipo Auris TS... Allo stato attuale la mia scelta potrebbe essere la ricerca di un buon affare per una Kia Optima che a settembre arriverà con la plug-in station.... Ho perso il conto ormai di quante volte ho rimpianto la mancanza di qualche kilowatt in più a disposizione... Considerando la mia media giornaliera in settimana di circa 35 km per me una plugin da 40 chilometri sarebbe la morte sua e non venitemi a dire che due minuti per attaccare la corrente nel box e staccarla sono un grosso problema....
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#20
Io, se fossi in te, visto che parli anche di coscienza ecologica e di necessità di percorrenza bassa durante la settimana, per almeno una delle due cercherei un'elettrica pura, magari usata per abbassare l'importante costo da nuova. Ad esempio una Renault Zoe, per rimanere nella stessa categoria della Yaris oppure, per l'auto più grande, magari un'elettrica con range extender.
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Auris 2018 albarca 154 29.468 2 ore fa
Ultimo messaggio: alefi82
  Lexus CT -  Lexus CT 200h 2018 Sadman* 31 3.616 15-11-2017, 08:56
Ultimo messaggio: Sadman*
  Kia Niro Plug-in lupo_alberto 45 8.697 16-10-2017, 08:02
Ultimo messaggio: NickM
  2018 Toyota Camry G-Hybrid 40 7.192 02-09-2017, 01:41
Ultimo messaggio: marco3882
  Lexus ls 2018 teo46 18 4.177 01-07-2017, 09:24
Ultimo messaggio: teo46
  Nuova Auris 2015 restyling alby_yaris 673 96.498 29-06-2017, 09:34
Ultimo messaggio: valium64
  Auris MY2016 Maxwell61 207 45.154 29-06-2017, 09:23
Ultimo messaggio: valium64
  Auris HSD -  Nuova Auris 2017 Maxwell61 587 104.366 29-06-2017, 09:11
Ultimo messaggio: valium64
  Nuova Auris e nuova Verso arbereshecar 9 1.590 15-06-2017, 07:09
Ultimo messaggio: ale72
  Prius Prime - V4 plug-in aleraga84 413 74.027 05-06-2017, 10:31
Ultimo messaggio: aleraga84

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)