This forum uses cookies
This forum makes use of cookies to store your login information if you are registered, and your last visit if you are not. Cookies are small text documents stored on your computer; the cookies set by this forum can only be used on this website and pose no security risk. Cookies on this forum also track the specific topics you have read and when you last read them. Please confirm whether you accept or reject these cookies being set.

A cookie will be stored in your browser regardless of choice to prevent you being asked this question again. You will be able to change your cookie settings at any time using the link in the footer.


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Hypermiling da Wikipedia.com
Traduzione dalla lingua inglese
#1
Guida ad alta efficienza energetica
hypermiling o Iper-chilometraggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera Link

 
Guida ad alta efficienza energetica sono le tecniche utilizzate da conducenti che vogliono ridurre il loro consumo di carburante.
Condizioni per le tecniche di guida per massimizzare l'efficienza del carburante includono hypermiling.
Semplici tecniche di efficienza del carburante può provocare una riduzione del consumo di carburante senza ricorrere a tecniche di risparmio di carburante radicali che possono essere illegali e pericolosi, come riduzione del retro dei veicoli più grandi.
 
Contenuto
o  1 Manutenzione
o  2 Massa e l'aerodinamica miglioramento
o  3 Il mantenimento di una velocità efficiente
o  4 La scelta di marcia (cambio manuale)
o  5 Accelerazione e decelerazione (frenata)
o  6 Coasting o volo a vela (veleggiare)
o  7 Anticipare il traffico 
o  8 Minimizzare perdite ausiliari
o  9 Tipo di carburante
o  10 Pulse e Glide
o  11 Le cause di risparmio energetico Pulse-and-Glide
o  12 Redazione
o  13 Perdite di energia
o  14 Sicurezza
  
Tecniche
 
Manutenzione
Pneumatici sgonfi usurano più rapidamente e perdono energia per la resistenza al rotolamento a causa della deformazione del pneumatico. La perdita è di circa 1,0% per ogni 2 psi (0,1 bar, 10 kPa) di carico sui quattro pneumatici. L'allineamento delle ruote, l'evaporazione del combustibile mentre l'auto è parcheggiata e olio motore ad alta viscosità cinematica, tutti riducono l'efficienza del carburante.
 
Massa e migliorie dell'aerodinamica
I conducenti possono anche aumentare l'efficienza del carburante, riducendo al minimo la massa trasportata, vale a dire il numero di persone o la quantità di carico, strumenti e apparecchiature a bordo del veicolo. Rimozione accessori inutili quali portapacchi, tergicristalli , deflettori (o " spoiler ", quando progettati per carico aerodinamico e separazione di flusso non avanzato), pedane, barre di spinta e profili stretti; tali accorgimenti miglioreranno l'efficienza del carburante riducendo sia peso che resistenza aerodinamica. Alcune auto utilizzano anche  una ruota di scorta di piccolo formato,  riducendo il peso / costo / spazio ai fini del risparmio. Su un veicolo tipico, ogni peso extra di 100 libbre (45,3 kg) aumenta il consumo di carburante del 2%. La rimozione del portapacchi può ridurre il consumo di carburante del 20%.
 
Il mantenimento di una velocità efficiente
Il mantenimento di una velocità efficiente è un fattore importante nel rendimento dei consumi. 
Un' efficienza ottimale può essere ottenuta  quando il motore gira ad una velocità costante, con la minima accelerazione  e con il cambio in marcia più alta (vedi Scelta di marcia, di seguito). 
La velocità ottimale varia con il tipo di veicolo, anche se generalmente viene racchiusa tra 35 mph (56 km/h) e 50 mph (80 km/h). Per esempio una Chevrolet Impala 2004 aveva un'ottimale a 42 mph (70 km/h), ed era entro il 15% di quello da 29 a 57 mph (45 i 95 km/h). A velocità più elevate la resistenza al vento ha un ruolo decisivo nella riduzione dell'efficienza energetica.
Gli ibridi in genere ottengono il loro massimo rendimento di combustione al di sotto di questa soglia di velocità a seconda del modello. La macchina gestisce automaticamente le varie energie della batteria HV e dell’ICE
Le auto elettriche come la Tesla Model S possono arrivare fino a 728.7 chilometri (452,8 mi) a 39 km/h (24 mph).
La velocità stradale influisce pure sulla capacità e quindi sull'efficienza dell’abbassamento dei consumi di carburante. 
Gli studi hanno dimostrato che una velocità appena sopra i 45 mph (72 km/ h) consente maggiore produttività quando le strade sono congestionate. 
I guidatori possono migliorare i loro consumi e quella degli altri, evitando strade ed orari in cui il traffico scorre al di sotto di 45 mph (72 km/h). 
I comuni possono migliorare i consumi di carburante attraverso l'adozione di limiti di velocità o adottando politiche per prevenire o scoraggiare i conducenti di viaggiare con traffico con velocità inferiore ai 45 mph (72 km/h). 
Congestion pricing (prezzo di congestione) si basa su questo principio; esso aumenta il costo di strada di accesso in tempi di traffico intenso, onde  evitare l’aumento di traffico che porterebbe ad una ulteriore riduzione della velocità al di sotto dei livelli efficaci.
La ricerca ha dimostrato che i limiti di velocità possono essere modificati per migliorare l'efficienza energetica ovunque dal 2% al 18%, a seconda dei limiti di velocità inferiori.
 
Scelta di marcia (cambio manuale)
L’efficienza del motore varia con la velocità e coppia. 
Per guidare ad una velocità costante non si può scegliere un qualsiasi rapporto di funzionamento del motore, piuttosto c'è una quantità specifica di potenza necessaria per mantenere la velocità desiderata. 
Una trasmissione manuale consente al conducente di scegliere tra diversi rapporti lungo la fascia di potenza.  
Su un’auto a benzina si ha la velocità efficace utilizzando una potenza molto inferiore alla potenza massima del motore, il punto di lavoro ottimale per viaggi di crociera è quella di far girare il motore a bassa potenza, intorno o inferiore a 1000 rpm. Questo spiega l'utilità di altissime marce "overdrive" per viaggi in autostrada. 
Per esempio, una piccola auto potrebbe aver bisogno solo di 10-15 cavalli (7,5-11,2 kW) per viaggiare a 60 mph (97 km/h). È probabile che sia regolata sui 2500 rpm per quella velocità, comunque per avere un’efficienza ideale il motore dovrebbe lavorare a circa 1000 rpm per generare quella potenza nel modo più efficace possibile (anche se i valori effettivi variano da motore a motore).
 
Accelerazione e decelerazione (frenatura)
Il consumo di carburante varia da veicolo a veicolo. 
Il consumo del carburante migliora generalmente durante l'accelerazione con l’aumentare dei RPM fino a qualche punto vicino alla coppia massima.
Tuttavia, accelerando ad una maggiore velocità senza prestare attenzione a ciò che si ha d’avanti può richiedere frenate e successive accelerazione aggiuntive. Gli esperti raccomandano di accelerare rapidamente, ma senza intoppi.
In generale, l'efficienza del consumo del carburante è massimizzata quando l'accelerazione e la frenata sono ridotti al minimo. Quindi una strategia di consumo di carburante è di anticipare osservando ciò che sta accadendo davanti e guidare in modo tale da ridurre al minimo l'accelerazione e la frenata, e massimizzare il tempo di inerzia.
La necessità del freno è a volte causato da eventi imprevedibili. A velocità più elevate, c'è meno tempo per consentire ai veicoli di rallentare per inerzia; l'energia cinetica è più alta, quindi più energia viene persa in frenata. A velocità medie, il conducente ha più tempo per scegliere se accelerare o decelerare al fine di massimizzare l'efficienza globale del consumo di carburante.
Mentre ci si avvicina ad un semaforo rosso, i conducenti possono scegliere di decelerare prima del segnale, consentendo al veicolo di rallentare dando così il tempo che il semaforo diventi verde prima del loro arrivo, prevenendo la perdita di energia nel doversi fermare.
Quando è possibile, evitare di guidare nelle ore di punta con andamento a jojo innalzando i consumi e di conseguenza aumentando la produzione di fumi tossici.
I freni convenzionali dissipano l'energia cinetica sotto forma di calore, che è irrecuperabile. 
La frenata rigenerativa, utilizzati dai veicoli ibridi/elettrici, recupera una parte dell'energia cinetica, ma una certa energia viene comunque persa nella conversione e nella limitata capacità di carica massima della batteria HV.
 
Costeggiando o scivolando (Coast e Glide)
In alternativa tra accelerazione e frenata vi è l’andamento inerziale, cioè lunghe scivolate senza propulsione. 
L’inerzia dissipa energia immagazzinata (energia cinetica ed energia potenziale gravitazionale) contro la resistenza aerodinamica e la resistenza al rotolamento, che deve essere sempre superata dal veicolo durante la marcia. 
Se in una salita, l’energia immagazzinata viene anche consumata dal grado di resistenza, questa energia non viene dissipata in quanto viene immagazzinata come energia potenziale gravitazionale che potrebbe essere usata in seguito. Utilizzando energia immagazzinata (per inerzia) per questi scopi è più efficiente la dissipazione in attrito frenante.
In un’auto con cambio manuale posizionato in folle o con la frizione premuta, ci
sarà ancora qualche consumo dovuto al motore che gira al minimo.
Spegnendo il motore invece di farlo girare al minimo fa risparmiare carburante. I semafori sono nella maggior parte dei casi prevedibili e spesso è possibile veleggiare sino all’accensione della luce verde. Alcuni semafori (in Europa e in Asia) hanno il timer, che invitano il guidatore nell'utilizzo di questa tattica.
Massimizzare l'uso di auto-stop sui veicoli dotati di tale proprietà è fondamentale, perché un istantaneo abbassamento dei consumi aumenta il chilometraggio per litro, abbassandone la media.
 
Prevedere il traffico
Un autista può migliorare il consumo del carburante prevedendo la massa in movimento di altri veicoli. Ad esempio, un pilota che si ferma di botto, o cambia corsia senza segnalare, riduce le possibilità di un altro pilota a minimizzare i consumi. Come sempre dando agli utenti della strada quante più informazioni circa le proprie possibili intenzioni, un driver può aiutare altri utenti a ridurre il loro consumo di carburante (oltre che aumentare la loro sicurezza). Allo stesso modo, l'anticipazione delle caratteristiche stradali, come semafori, rotonde e code può ridurre la necessità di frenate eccessive ed accelerazioni inutili.
 
Ridurre al minimo le perdite ausiliari
Utilizzando aria condizionata richiede la generazione di fino a 5 CV (3,7 kW) di potenza extra per mantenere una certa velocità. 
Aprire i finestrini è spesso visto come il modo principale per evitare questa perdita di energia utilizzata dall'A/C. Questa tecnica, tuttavia, causa un aumento di resistenza dell'aria alzandone i consumi. 
Il riscaldamento dell’abitacolo rallenta l'aumento di temperatura di funzionamento del motore. 
Sia l'arricchimento di benzina in una macchina attrezzata con carburatore (1970 o precedente) o il computer di iniezione di carburante nei veicoli moderni aggiungerà più benzina alla miscela carburante-aria fino al raggiungimento della temperatura di funzionamento normale, aumentando il consumo di carburante.
 
Tipo di carburante
Utilizzando benzina ad alti ottani in un veicolo che non ne ha bisogno, è generalmente considerata una spesa inutile, sebbene Toyota ha misurato lievi differenze di efficienza a causa del numero di ottano anche quando la detonazione non è un problema. Tutti i veicoli negli Stati Uniti costruiti dal 1996 sono dotati di OBD-II per diagnostica di bordo e la maggior parte dei modelli hanno sensori di detonazione che regola automaticamente i tempi. Se e quando viene rilevato il ping, i carburanti con basso numero di ottano può essere utilizzato in un motore progettato per alti ottano, riscontrando una certa riduzione dell'efficienza e prestazioni. 
Se il motore è stato progettato per un numero alto di ottani, allora il carburante con ottani superiori apporterà una maggiore efficienza e prestazioni in determinate condizioni di carico e miscela. 
L'energia rilasciata durante la combustione di carburante aumenta l’idrocarburo come la lunghezza della catena molecolare diminuisce, così la benzina con elevati rapporti di alcani a catena corta, come eptano, esano, pentano, ecc possono essere utilizzati in determinate condizioni di carico e di geometrie della camera di combustione per aumentare la potenza del motore che può portare a minor consumo di carburante, anche se questi combustibili saranno più suscettibili a predetonazione nei motori ad alto rapporto di compressione. 
Motori a benzina ad iniezione diretta fanno uso più efficiente degli idrocarburi a catena corta. 
 
Pulse e Glide 
Impulso e Glide consiste di accelerazione rapida per raggiungere una determinata velocità (il "Pulse" o "bruciare"), seguito da un periodo di inerzia o veleggio verso una velocità inferiore, tale sequenza di burn-veleggio si può ripetere molte volte.  Coasting è più efficace quando il motore non è in funzione, anche se alcuni guadagni possono essere realizzati con il motore acceso (per mantenere il potere di freni, sterzo e ausiliari) ed il veicolo in folle. 
La maggior parte dei veicoli a benzina moderni tagliano l'alimentazione del combustibile completamente quando veleggiano (over-running) durante la marcia, anche se il motore in movimento aggiunge una notevole forza d'attrito e la velocità si perde più rapidamente che con il motore disinseriti dalla trasmissione.
La strategia del Pulse-e-scivolata (PNG) si rivela essere un controllo efficiente di guida capace di raggiungere un risparmio di carburante del 20%. 
Nella strategia PNG, il controllo del motore e della trasmissione determina la prestazione del risparmio di carburante, ottenendo un controllo ottimale (OCP). 
A causa di un rapporto di marcia discreto, le forti caratteristiche del combustibile nei motore non lineari e le dinamiche diverse in modalità ad impulsi/planata, l'OCP è un problema di commutazione mista non interamente lineare.
Alcuni veicoli ibridi sono adatti per eseguire l’impulso & veleggiatura. In un ibrido serie-parallelo (vedi drivetrain veicolo ibrido ), il motore a combustione interna e del sistema di ricarica può essere spento per la planata semplicemente manipolando l'acceleratore. Tuttavia basandosi sulle simulazioni, più guadagni in economici si ottengono con veicoli non ibridi.
 
Cause di risparmio energetico Pulse&Glide
Gran parte del tempo, i motori delle automobili operano soltanto ad una frazione della loro efficienza massima, con conseguente risparmio di carburante inferiore (o per meglio dire , il consumo di carburante specifico (SFC)). 
I grafici che mostrano la SFC per ogni combinazione possibile di coppia (o frenante media effettiva pressione) e RPM sono chiamati mappe del consumo specifico. Utilizzando tale mappa, si può trovare il rendimento del motore in varie combinazioni di giri, coppia, ecc.
Durante la fase di Pulse  (accelerazione) e planata, l'efficienza è massima a causa della elevata coppia e gran parte di questa energia viene immagazzinata come energia cinetica del veicolo in movimento. 
Questa energia cinetica efficientemente ottenuta viene quindi utilizzata nella fase di planata per superare la resistenza al rotolamento e resistenza aerodinamica. In altre parole, andando tra periodi di accelerazione e scorrevolezza molto efficiente si ha un'efficienza complessiva che di solito è significativamente superiore a quella di far girare il motore a velocità costante. 
I calcoli dei computer hanno previsto che in rari casi (a bassa velocità in cui la coppia richiesta per girare a velocità costante è basso) è possibile raddoppiare (o triplare) l’economia di combustibile. Simulazioni più realistiche che rappresentano altro traffico suggeriscono più probabili miglioramenti del 20%. 
In altre parole, nel mondo reale è improbabile vedere l'efficienza economica del carburante con velocità doppia o tripla. Tale risultato negativo è dovuto ai segnali di stop, del traffico, ecc; tutti questi fattori interferenti con la tecnica impulsi e scorrevolezza. Ma i miglioramenti in economia di combustibile del 20% circa, sono ancora realizzabili. 
 
Drafting (Scia)
Drafting si verifica quando si tiene una ridotta distanza dal veicolo davanti a sé in modo da ridurre gli attriti aerodinamici. Oltre ad essere illegale in molte giurisdizioni è spesso pericoloso. Test in scala-modello in galleria del vento di una vettura a 3 metri dietro un semi-camion hanno mostrato una riduzione di oltre il 90% della forza del vento (resistenza aerodinamica). Il guadagno in termini di efficienza risulta essere del 20-40%.
 
Perdite di energia
La maggior parte della perdita di energia del carburante nelle automobili si verifica nelle perdite termodinamiche  del motore. 
La più grande perdita successiva è quella del minimo, o quando il motore è in stand-by, il che spiega i grandi guadagni disponibili dallo spegnere il motore.
A tale riguardo, i dati per l'energia carburante sprecato in frenata, resistenza al rotolamento e resistenza aerodinamica sono tutti un po 'fuorvianti’, perché non riflettono tutta l'energia che viene sprecata fino a quel punto del processo di erogare energia alle ruote. L'immagine riporta che guidando su strada urbana, 6% dell'energia del combustibile viene dissipata in frenata; tuttavia, dividendo questa cifra per l'energia che raggiunge effettivamente il perno (13%), si può trovare che il 46% dell'energia che raggiunge l'asse va ai freni. Inoltre, l'energia supplementare può potenzialmente essere recuperata dal motore in discesa, che non può riflettersi in queste scenario.
 
Sicurezza
C'è a volte un compromesso tra risparmio di carburante e prevenzione degli incidenti.
Negli Stati Uniti, la velocità con cui l'efficienza del carburante è massimizzata spesso si trova sotto il limite di velocità, solito è di 35 a 50 mph (56 a 80 km/h); tuttavia il flusso del traffico è spesso più veloce. La differenza di velocità tra le auto aumenta il rischio di collisione.
L’abuso del Drafting (seguire la scia del veicolo precedente) aumenta il rischio di collisione quando c'è una separazione di meno di tre secondi dal veicolo che precede.
Il Coasting è un'altra tecnica per aumentare l'efficienza del carburante. Cambiare marcia e/o riavviare il motore aumenta il tempo richiesto per una manovra che richiede accelerazione. Pertanto, alcuni credono che la riduzione del controllo associato al metodo di ruota libera è un rischio inaccettabile.
Ciao
Simone

La natura e l'ambiente se possibile sempre e comunque prima di tutto... per tutto il resto ci pensano già altri a far sufficienti danni!
[-] The following 2 users Like valium64's post:
  • aleraga84, LupoEtrusco
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#2
Ho cercato di rileggerlo velocemente e correggere gli errori di traduzione più grossolani, ma sono ben accetti suggerimenti ed osservazioni per rendere il testo più comprensibile.
Ciao
Simone

La natura e l'ambiente se possibile sempre e comunque prima di tutto... per tutto il resto ci pensano già altri a far sufficienti danni!
Thanks given by: Dado
Cita messaggio
Thanks given by: Dado
#3
Aspettate un attimo, sto apportando modifiche significanti sia di traduzione che di linguaggio scorrevole: sono arrivato sino al capitolo "Massa e migliorie all'aerodinamica".

Stiamo partendo per un funerale, appena ritorno continuo con la correzione.
_____________
Angè
[-] The following 2 users Like angeija's post:
  • dfecia, valium64
Thanks given by: Dado , valium64
Cita messaggio
Thanks given by: Dado , valium64
#4
Mamma mia, ragazzi, mi son preso una bella gatta da pelare.

Sinceramente non ci capisco niente sia di meccanica che di energie...poi con una traduzione che mi ha fatto attorcigliare i pochi capelli che mi sono rimasti...ma, se portate pazienza, in un paio di giorni ne potrò venire fuori con un testo accettevole...almeno spero.
___________
Angè
Thanks given by: Dado
Cita messaggio
Thanks given by: Dado
#5
Non preoccuparti, che fretta non ce n'è.
Era utile far uscire il thread, ma perfezionarlo è lavoro di rifinitura.
Ho dato un occhio prima, fatto due tre modifiche e ti capisco!
Ma ho mal di testa e troppi impegni oggi per seguire.
Ci fossero parti incomprensibili, evidenizale pure che il primo di noi che le vede può intervenire, oppure si riportano quì in elenco per confronto.
Intanto grazie.
Auris Active+ 2013 ...quando vado in moto si girano per l'urlo dei 110 cavalli e il "Nastro Azzurro...", in macchina si girano per il silenzo dei 136 cavalli bianchi.... e meno male che si girano (e mi vedono) DevTank
Thanks given by:
Cita messaggio
Thanks given by:
#6
Sweatdrop Sweatdrop

Finalmente ce l'ho fatta.

In alcuni punti del testo ho omesso punti incomprensibili da tradurre ed altri che si riferiscono esplicitamente alle leggi stradali vigenti in USA.

Qui sotto l'abbozzo che son riuscito a ricostruire:

Guida ad alta efficienza energetica
 
hypermiling o Iper-chilometraggio
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera 
Link
 
Guida ad alta efficienza energetica sono le tecniche utilizzate da conducenti che vogliono ridurre il loro consumo di carburante.
Condizioni per le tecniche di guida per massimizzare l'efficienza del carburante includono hypermiling.
Semplici tecniche di efficienza del carburante può provocare una riduzione del consumo di carburante senza ricorrere a tecniche di risparmio di carburante radicali che possono essere illegali e pericolosi, come riduzione del retro dei veicoli più grandi.
 
Contenuto
o  1 Manutenzione
o  2 Massa e l'aerodinamica miglioramento
o  3 Il mantenimento di una velocità efficiente
o  4 La scelta di marcia (cambio manuale)
o  5 Accelerazione e decelerazione (frenata)
o  6 Coasting o volo a vela (veleggiare)
o  7 Anticipare il traffico 
o  8 Minimizzare perdite ausiliari
o  9 Tipo di carburante
o  10 Pulse e Glide
o  11 Le cause di risparmio energetico Pulse-and-Glide
o  12 Redazione
o  13 Perdite di energia
o  14 Sicurezza
 
 
Tecniche
 
Manutenzione
Pneumatici sgonfi usurano più rapidamente e perdono energia per la resistenza al rotolamento a causa della deformazione del pneumatico. La perdita è di circa 1,0% per ogni 2 psi (0,1 bar, 10 kPa) di carico sui quattro pneumatici. L'allineamento delle ruote, l'evaporazione del combustibile mentre l'auto è parcheggiata e olio motore ad alta viscosità cinematica, tutti riducono l'efficienza del carburante.
 
Massa e migliorie dell'aerodinamica
I conducenti possono anche aumentare l'efficienza del carburante, riducendo al minimo la massa trasportata, vale a dire il numero di persone o la quantità di carico, strumenti e apparecchiature a bordo del veicolo. Rimozione accessori inutili quali portapacchi, tergicristalli , deflettori (o " spoiler ", quando progettati per carico aerodinamico e separazione di flusso non avanzato), pedane, barre di spinta e profili stretti; tali accorgimenti miglioreranno l'efficienza del carburante riducendo sia peso che resistenza aerodinamica. Alcune auto utilizzano anche  una ruota di scorta di piccolo formato,  riducendo il peso / costo / spazio ai fini del risparmio. Su un veicolo tipico, ogni peso extra di 100 libbre (45,3 kg) aumenta il consumo di carburante del 2%. La rimozione del portapacchi può ridurre il consumo di carburante del 20%.
 
Il mantenimento di una velocità efficiente
Il mantenimento di una velocità efficiente è un fattore importante nel rendimento dei consumi.
Un' efficienza ottimale può essere ottenuta  quando il motore gira ad una velocità costante, con la minima accelerazione  e con il cambio in marcia più alta (vedi Scelta di marcia, di seguito).
La velocità ottimale varia con il tipo di veicolo, anche se generalmente viene racchiusa tra 35 mph (56 km/h) e 50 mph (80 km/h).
Per esempio una Chevrolet Impala 2004 aveva un'ottimale a 42 mph (70 km/h), ed era entro il 15% di quello da 29 a 57 mph (45 i 95 km/h). A velocità più elevate la resistenza al vento ha un ruolo decisivo nella riduzione dell'efficienza energetica.
Gli ibridi in genere ottengono il loro massimo rendimento di combustione al di sotto di questa soglia di velocità a seconda del modello. La macchina gestisce automaticamente le varie energie della batteria HV e dell’ICE
Le auto elettriche come la Tesla Model S possono arrivare fino a 728.7 chilometri (452,8 mi) a 39 km/h (24 mph).
La velocità stradale influisce pure sulla capacità e quindi sull'efficienza dell’abbassamento dei consumi di carburante. 
Gli studi hanno dimostrato che una velocità appena sopra i 45 mph (72 km/ h) consente maggiore produttività quando le strade sono congestionate.
I guidatori possono migliorare i loro consumi e quella degli altri, evitando strade ed orari in cui il traffico scorre al di sotto di 45 mph (72 km/h). 
I comuni possono migliorare i consumi di carburante attraverso l'adozione di limiti di velocità o adottando politiche per prevenire o scoraggiare i conducenti di viaggiare con traffico con velocità inferiore ai 45 mph (72 km/h). 
Congestion pricing (prezzo di congestione) si basa su questo principio; esso aumenta il costo di strada di accesso in tempi di traffico intenso, onde  evitare l’aumento di traffico che porterebbe ad una ulteriore riduzione della velocità al di sotto dei livelli efficaci.
La ricerca ha dimostrato che i limiti di velocità possono essere modificati per migliorare l'efficienza energetica ovunque dal 2% al 18%, a seconda dei limiti di velocità inferiori.
 
Scelta di marcia (cambio manuale)
L’efficienza del motore varia con la velocità e coppia. 
Per guidare ad una velocità costante non si può scegliere un qualsiasi rapporto di funzionamento del motore, piuttosto c'è una quantità specifica di potenza necessaria per mantenere la velocità desiderata. 
Una trasmissione manuale consente al conducente di scegliere tra diversi rapporti lungo la fascia di potenza. 
Su un’auto a benzina si ha la velocità efficace utilizzando una potenza molto inferiore alla potenza massima del motore, il punto di lavoro ottimale per viaggi di crociera è quella di far girare il motore a bassa potenza, intorno o inferiore a 1000 rpm. Questo spiega l'utilità di altissime marce "overdrive" per viaggi in autostrada. 
Per esempio, una piccola auto potrebbe aver bisogno solo di 10-15 cavalli (7,5-11,2 kW) per viaggiare a 60 mph (97 km/h). È probabile che sia regolata sui 2500 rpm per quella velocità, comunque per avere un’efficienza ideale il motore dovrebbe lavorare a circa 1000 rpm per generare quella potenza nel modo più efficace possibile (anche se i valori effettivi variano da motore a motore).
 
Accelerazione e decelerazione (frenatura)
Il consumo di carburante varia da veicolo a veicolo. 
Il consumo del carburante migliora generalmente durante l'accelerazione con l’aumentare dei RPM fino a qualche punto vicino alla coppia massima.
Tuttavia, accelerando ad una maggiore velocità senza prestare attenzione a ciò che si ha d’avanti può richiedere frenate e successive accelerazione aggiuntive. Gli esperti raccomandano di accelerare rapidamente, ma senza intoppi.
In generale, l'efficienza del consumo del carburante è massimizzata quando l'accelerazione e la frenata sono ridotti al minimo. Quindi una strategia di consumo di carburante è di anticipare osservando ciò che sta accadendo davanti e guidare in modo tale da ridurre al minimo l'accelerazione e la frenata, e massimizzare il tempo di inerzia.
La necessità del freno è a volte causato da eventi imprevedibili. A velocità più elevate, c'è meno tempo per consentire ai veicoli di rallentare per inerzia; l'energia cinetica è più alta, quindi più energia viene persa in frenata. A velocità medie, il conducente ha più tempo per scegliere se accelerare o decelerare al fine di massimizzare l'efficienza globale del consumo di carburante.
Mentre ci si avvicina ad un semaforo rosso, i conducenti possono scegliere di decelerare prima del segnale, consentendo al veicolo di rallentare dando così il tempo che il semaforo diventi verde prima del loro arrivo, prevenendo la perdita di energia nel doversi fermare.
Quando è possibile, evitare di guidare nelle ore di punta con andamento a jojo innalzando i consumi e di conseguenza aumentando la produzione di fumi tossici.
I freni convenzionali dissipano l'energia cinetica sotto forma di calore, che è irrecuperabile. 
La frenata rigenerativa, utilizzati dai veicoli ibridi/elettrici, recupera una parte dell'energia cinetica, ma una certa energia viene comunque persa nella conversione e nella limitata capacità di carica massima della batteria HV.
 
Costeggiando o scivolando (Coast e Glide)
In alternativa tra accelerazione e frenata vi è l’andamento inerziale, cioè lunghe scivolate senza propulsione. 
L’inerzia dissipa energia immagazzinata (energia cinetica ed energia potenziale gravitazionale) contro la resistenza aerodinamica e la resistenza al rotolamento, che deve essere sempre superata dal veicolo durante la marcia. 
Se in una salita, l’energia immagazzinata viene anche consumata dal grado di resistenza, questa energia non viene dissipata in quanto viene immagazzinata come energia potenziale gravitazionale che potrebbe essere usata in seguito. Utilizzando energia immagazzinata (per inerzia) per questi scopi è più efficiente la dissipazione in attrito frenante.
In un’auto con cambio manuale posizionato in folle o con la frizione premuta, ci
sarà ancora qualche consumo dovuto al motore che gira al minimo.
Spegnendo il motore invece di farlo girare al minimo fa risparmiare carburante. I semafori sono nella maggior parte dei casi prevedibili e spesso è possibile veleggiare sino all’accensione della luce verde. Alcuni semafori (in Europa e in Asia) hanno il timer, che invitano il guidatore nell'utilizzo di questa tattica.
Massimizzare l'uso di auto-stop sui veicoli dotati di tale proprietà è fondamentale, perché un istantaneo abbassamento dei consumi aumenta il chilometraggio per litro, abbassandone la media.
 
Prevedere il traffico
Un autista può migliorare il consumo del carburante prevedendo la massa in movimento di altri veicoli. Ad esempio, un pilota che si ferma di botto, o cambia corsia senza segnalare, riduce le possibilità di un altro pilota a minimizzare i consumi. Come sempre dando agli utenti della strada quante più informazioni circa le proprie possibili intenzioni, un driver può aiutare altri utenti a ridurre il loro consumo di carburante (oltre che aumentare la loro sicurezza). Allo stesso modo, l'anticipazione delle caratteristiche stradali, come semafori, rotonde e code può ridurre la necessità di frenate eccessive ed accelerazioni inutili.
 
Ridurre al minimo le perdite ausiliari
Utilizzando aria condizionata richiede la generazione di fino a 5 CV (3,7 kW) di potenza extra per mantenere una certa velocità. 
Aprire i finestrini è spesso visto come il modo principale per evitare questa perdita di energia utilizzata dall'A/C. Questa tecnica, tuttavia, causa un aumento di resistenza dell'aria alzandone i consumi.
Il riscaldamento dell’abitacolo rallenta l'aumento di temperatura di funzionamento del motore. 
Sia l'arricchimento di benzina in una macchina attrezzata con carburatore (1970 o precedente) o il computer di iniezione di carburante nei veicoli moderni aggiungerà più benzina alla miscela carburante-aria fino al raggiungimento della temperatura di funzionamento normale, aumentando il consumo di carburante.
 
Tipo di carburante
Utilizzando benzina ad alti ottani in un veicolo che non ne ha bisogno, è generalmente considerata una spesa inutile, sebbene Toyota ha misurato lievi differenze di efficienza a causa del numero di ottano anche quando la detonazione non è un problema. Tutti i veicoli negli Stati Uniti costruiti dal 1996 sono dotati di OBD-II per diagnostica di bordo e la maggior parte dei modelli hanno sensori di detonazione che regola automaticamente i tempi. Se e quando viene rilevato il ping, i carburanti con basso numero di ottano può essere utilizzato in un motore progettato per alti ottano, riscontrando una certa riduzione dell'efficienza e prestazioni. 
Se il motore è stato progettato per un numero alto di ottani, allora il carburante con ottani superiori apporterà una maggiore efficienza e prestazioni in determinate condizioni di carico e miscela. 
L'energia rilasciata durante la combustione di carburante aumenta l’idrocarburo come la lunghezza della catena molecolare diminuisce, così la benzina con elevati rapporti di alcani a catena corta, come eptano, esano, pentano, ecc possono essere utilizzati in determinate condizioni di carico e di geometrie della camera di combustione per aumentare la potenza del motore che può portare a minor consumo di carburante, anche se questi combustibili saranno più suscettibili a predetonazione nei motori ad alto rapporto di compressione. 
Motori a benzina ad iniezione diretta fanno uso più efficiente degli idrocarburi a catena corta.
 
Pulse e Glide
Impulso e Glide consiste di accelerazione rapida per raggiungere una determinata velocità (il "Pulse" o "bruciare"), seguito da un periodo di inerzia o veleggio verso una velocità inferiore, tale sequenza di burn-veleggio si può ripetere molte volte.  Coasting è più efficace quando il motore non è in funzione, anche se alcuni guadagni possono essere realizzati con il motore acceso (per mantenere il potere di freni, sterzo e ausiliari) ed il veicolo in folle.
La maggior parte dei veicoli a benzina moderni tagliano l'alimentazione del combustibile completamente quando veleggiano (over-running) durante la marcia, anche se il motore in movimento aggiunge una notevole forza d'attrito e la velocità si perde più rapidamente che con il motore disinseriti dalla trasmissione.
La strategia del Pulse-e-scivolata (PNG) si rivela essere un controllo efficiente di guida capace di raggiungere un risparmio di carburante del 20%. 
Nella strategia PNG, il controllo del motore e della trasmissione determina la prestazione del risparmio di carburante, ottenendo un controllo ottimale (OCP). 
A causa di un rapporto di marcia discreto, le forti caratteristiche del combustibile nei motore non lineari e le dinamiche diverse in modalità ad impulsi/planata, l'OCP è un problema di commutazione mista non interamente lineare.
Alcuni veicoli ibridi sono adatti per eseguire l’impulso & veleggiatura. In un ibrido serie-parallelo (vedi drivetrain veicolo ibrido ), il motore a combustione interna e del sistema di ricarica può essere spento per la planata semplicemente manipolando l'acceleratore. Tuttavia basandosi sulle simulazioni, più guadagni in economici si ottengono con veicoli non ibridi.
 
Cause di risparmio energetico Pulse&Glide
Gran parte del tempo, i motori delle automobili operano soltanto ad una frazione della loro efficienza massima, con conseguente risparmio di carburante inferiore (o per meglio dire , il consumo di carburante specifico (SFC)). 
I grafici che mostrano la SFC per ogni combinazione possibile di coppia (o frenante media effettiva pressione) e RPM sono chiamati mappe del consumo specifico. Utilizzando tale mappa, si può trovare il rendimento del motore in varie combinazioni di giri, coppia, ecc.
Durante la fase di Pulse  (accelerazione) e planata, l'efficienza è massima a causa della elevata coppia e gran parte di questa energia viene immagazzinata come energia cinetica del veicolo in movimento. 
Questa energia cinetica efficientemente ottenuta viene quindi utilizzata nella fase di planata per superare la resistenza al rotolamento e resistenza aerodinamica. In altre parole, andando tra periodi di accelerazione e scorrevolezza molto efficiente si ha un'efficienza complessiva che di solito è significativamente superiore a quella di far girare il motore a velocità costante. 
I calcoli dei computer hanno previsto che in rari casi (a bassa velocità in cui la coppia richiesta per girare a velocità costante è basso) è possibile raddoppiare (o triplare) l’economia di combustibile. Simulazioni più realistiche che rappresentano altro traffico suggeriscono più probabili miglioramenti del 20%.
In altre parole, nel mondo reale è improbabile vedere l'efficienza economica del carburante con velocità doppia o tripla. Tale risultato negativo è dovuto ai segnali di stop, del traffico, ecc; tutti questi fattori interferenti con la tecnica impulsi e scorrevolezza. Ma i miglioramenti in economia di combustibile del 20% circa, sono ancora realizzabili.
 
Drafting (Scia)
Drafting si verifica quando si tiene una ridotta distanza dal veicolo davanti a sé in modo da ridurre gli attriti aerodinamici. Oltre ad essere illegale in molte giurisdizioni è spesso pericoloso. Test in scala-modello in galleria del vento di una vettura a 3 metri dietro un semi-camion hanno mostrato una riduzione di oltre il 90% della forza del vento (resistenza aerodinamica). Il guadagno in termini di efficienza risulta essere del 20-40%.
 
Perdite di energia
La maggior parte della perdita di energia del carburante nelle automobili si verifica nelle perdite termodinamiche  del motore. 
La più grande perdita successiva è quella del minimo, o quando il motore è in stand-by, il che spiega i grandi guadagni disponibili dallo spegnere il motore.
A tale riguardo, i dati per l'energia carburante sprecato in frenata, resistenza al rotolamento e resistenza aerodinamica sono tutti un po 'fuorvianti’, perché non riflettono tutta l'energia che viene sprecata fino a quel punto del processo di erogare energia alle ruote. L'immagine riporta che guidando su strada urbana, 6% dell'energia del combustibile viene dissipata in frenata; tuttavia, dividendo questa cifra per l'energia che raggiunge effettivamente il perno (13%), si può trovare che il 46% dell'energia che raggiunge l'asse va ai freni. Inoltre, l'energia supplementare può potenzialmente essere recuperata dal motore in discesa, che non può riflettersi in queste scenario.
 
Sicurezza
C'è a volte un compromesso tra risparmio di carburante e prevenzione degli incidenti.
Negli Stati Uniti, la velocità con cui l'efficienza del carburante è massimizzata spesso si trova sotto il limite di velocità, solito è di 35 a 50 mph (56 a 80 km/h); tuttavia il flusso del traffico è spesso più veloce. La differenza di velocità tra le auto aumenta il rischio di collisione.
L’abuso del Drafting (seguire la scia del veicolo precedente) aumenta il rischio di collisione quando c'è una separazione di meno di tre secondi dal veicolo che precede.
Il Coasting è un'altra tecnica per aumentare l'efficienza del carburante. Cambiare marcia e/o riavviare il motore aumenta il tempo richiesto per una manovra che richiede accelerazione. Pertanto, alcuni credono che la riduzione del controllo associato al metodo di ruota libera è un rischio inaccettabile.
________________

 Angè
[-] The following 3 users Like angeija's post:
  • dfecia, janka, sidew
Thanks given by: janka , aleraga84 , valium64
Cita messaggio
Thanks given by: janka , aleraga84 , valium64


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  P&G da Hypermiling ziocar 2 632 26-09-2017, 11:13
Ultimo messaggio: MMARCO
  Yaris HSD -  Hypermiling Yaris atomicon 31 5.293 07-08-2017, 11:38
Ultimo messaggio: marco.b
  Hypermiling Prius V4 MMARCO 7 1.264 11-06-2017, 02:31
Ultimo messaggio: Nicholas
Pencil Prius V3 -  Prove di hypermiling estreme Ferls80 118 55.404 21-05-2017, 09:56
Ultimo messaggio: Ferls80
  Hypermiling the Prius IV Maxwell61 110 20.969 22-04-2017, 05:17
Ultimo messaggio: Laevus
  Confronti e disquisizioni sull'hypermiling valium64 19 2.482 15-04-2017, 03:52
Ultimo messaggio: Laevus
  Regole di sezione Hypermiling valium64 0 1.314 08-04-2017, 08:48
Ultimo messaggio: valium64
  Auris 2013 -  Prove di hypermiling janka 34 8.621 11-01-2016, 10:33
Ultimo messaggio: Maxwell61

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)